In città

E’morto Franco Millelire, personaggio e Re della Movida Leccese

È morto Francesco Santoro, a 76 anni, l’ultimo dei personaggi pittoreschi, ma meravigliosi della città

LECCE – Lo chiamavano Franco “Millelire”, Francesco Santoro, muore a 76 anni, l’ultimo dei personaggi della città di Lecce. La barba lunga e bianca ricordava il ritratto di Marco Polo stampato sulle vecchie mille lire utilizzate fino agli anni 2000, e da qui il colorito soprannome “Millelire” Lo si trovava in centro tutti i sabati a sbligliettare inviti di discoteca, camminava piano con un bastone, ma quel sorriso, anche nei momenti di difficoltà non lo ha mai perso. Una Figura caratteristica della piazza, un po’ come la statua di Sant’Oronzo.

È morto vivendo da giovane: non è mai invecchiato e mai si è omologato alle vite standard dei suoi coetanei. Nonostante la famiglia, i figli, i nipoti e una dura vita di lavoro nei mercati, ha sempre conservato sorriso, ironia e vitalità. Amava la vita e forse inseguiva la “grande bellezza” anche lui, come il protagonista del film di Sorrentino. Ma Millelire sapeva soprattutto utilizzare l’autoironia, tanto da diventare il personaggio centrale dei video dei “Lesionati”, in cui gli stereotipi del maschio salentino, amante delle belle donne e della bella vita, venivano sbeffeggiati. Giampaolo Catalano Morelli, attore, regista e YouTuber, lo ricorda come amico e come principale personaggio nei suoi video. Franco era diventato una celebrità per i giovani, grazie alle gag con i “Lesionati”.

mille lire moro lecce e basta news

“Oggi è un giorno triste per Lecce e per tutto il Salento : l ultimo mito della nostra terra ci ha lasciati. Un uomo meraviglioso, buono, educatissimo, sempre positivo, amante della vita, della movida, del mondo della Notte, e pazzo per i giovani. Il Pr più famoso d’ Italia. Un uomo straordinario, fuori dagli schemi, fresco, grandissima fonte di ispirazione per i tantissimi video da noi realizzati dall’inizio ad oggi.

Categorie

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close